Ultimo video

IN PRIMO PIANO: Gli ultimi post

Pollino - Monte Alpi Coitus Interruptus visualizza

Sirino - Via del Canalone,A ciascuno il suo,I tre dello Scazzariddo
visualizza

Pollino - Dolcedorme Cresta Tommaselli
visualizza

Pollino - Monte Alpi Hansel&Gretel
visualizza



CONTATTO dgiusep@tiscali.it

Attenzione: per alcune escursioni è possibile scaricare le tracce GPX in basso dopo il testo!!

domenica 8 giugno 2014

Pietrapertosa e le Dolomiti Lucane



















In questo luogo d’incanto sembra che la natura si sia divertita a rendere il paesaggio davvero surreale. Nel mezzo di un ambiente rigoglioso e brullo infatti emergono come dal nulla strane formazioni rocciose appuntite dalle forme più bizzarre dando origine a quelle che vengono chiamate  Piccole Dolomiti Lucane ricadenti nel Parco di Gallipoli Cognato dove il visitatore viene quasi rapito in un’altra dimensione. Questi due borghi,Pietrapertosa e Castelmezzano,incastonati con certosina cura  tra queste formazioni di arenaria sono la testimonianza quasi vivente di come l’uomo si sia sempre adattato agli ambienti più disparati  nel corso delle varie epoche susseguitesi nel corso del tempo.
 



















Il centro storico di Pietrapertosa situato a 1088 metri di altitudine,  fu costruito prima dell’anno 1000 dagli arabi intorno alla fortezza che in seguito divenne molto importante sotto la dominazione normanna. Il nome del suo rione più importante,l’Arabata,evoca appunto la sua origine. Il Castello, dall’alto dei suoi 1150 metri sul livello del mare, poggia direttamente sulla roccia e domina sull'abitato. Pietrapertosa subì anche la dominazione francese prima e spagnola poi. Tra il 1820 e 1821 prese parte ai moti carbonari per l’indipendenza della regione. In questo spettacolare paese nacque Francesco Torraca, uomo di straordinaria cultura e dantista di fama mondiale.
 



















L’antico Convento di San Francesco, con il suo meraviglioso chiostro, oggi chiuso per restauro, ha trasformato Pietrapertosa in una tappa obbligata degli itinerari turistici della Basilicata. La chiesa del convento ospita opere di A. Romano, Pietrafesa e Filiberto Guma, un polittico e un coro ligneo intagliato del 1500. Ma l’arte a Pietrapertosa non è solo questo. Nella Chiesa Madre dedicata a San Giacomo Maggiore, possiamo vedere un organo ligneo intagliato, dipinti e affreschi del 1300, 1400 e 1500. Nei dintorni sono visibili i ruderi di un paese medievale.
 



















Pietrapertosa e Castelmezzano sono anche modernità. I più coraggiosi possono provare il brivido di una sfida con la natura:il Volo dell’Angelo. Sospesi su un cavo metallico che collega i due centri ci si lancia raggiungendo una velocità di punta di 120 chilometri orari.




















Questo piccolo borgo lucano, con i suoi 1200 abitanti, è un luogo in cui si può ascoltare il silenzio e parlare con la propria anima. Questa è la terra che sembra sospesa nel tempo con la sua pace e la sua tranquillità.



Nessun commento: